Cerca
  • Amm. Barbara Di Sora

Condominio e Covid-19

In considerazione del DPCM del 4/3/2020 relativo al contrasto e contenimento del virus COVID-19 le assemblee condominiali e gli incontri con i condòmini e fornitori sono sospesi fino a data da destinarsi, secondo le disposizioni governative di volta in volta assunte sulla base dell’evoluzione della situazione. 

Nessuna disposizione però prevede la sospensione del versamento delle rate condominiali! Restano fermi infatti i termini di pagamento degli oneri condominiali, sia ordinari che straordinari. Restano fermi, inoltre, gli obblighi dell’amministratore ai sensi dll’art. 1130 C.C. e, quindi l’obbligo di “riscuotere i contributi” e di “compiere gli atti conservativi relativi alle parti comuni dell’edificio”.





IL CONDOMINIO NON SI FERMA, ANZI..

..in questo periodo di emergenza sanitaria la gestione del condominio da parte dell'amministratore richiede una maggiore attenzione soprattutto per far si che vengano rispettate le norme di sicurezza da parte di ciascun condòmino.

L'amministratore pertanto dovrà fare tutto il possibile per ribadire le misure di sicurezza previste, grazie anche all'ausilio di avvisi da apporre nelle aree di uso comune.

A tal proposito, accedendo al portale del Ministero della Salute, è possibile scaricare opuscoli e locandine, utilizzabili per informare e sensibilizzare sul rispetto delle regole per il contenimento del virus.

Allo stesso tempo, laddove si riterrà necessario, sarà importante adottare alcuni provvedimenti per salvaguardare la salute di tutti.



SERVIZIO DI PORTINERIA


Se il servizio portineria rimane attivo il portiere dovrà essere dotato dei dispositivi di sicurezza necessari a prevenire rischi da contagio durante il lavoro (esempio guanti e mascherina).

La guardiola, inoltre, dovrà essere protetta (ad esempio con un pannello protettivo) ed impedire il contatto diretto con i condòmini, fornitori, postini, fattorini e/o chiunque altro entri nel condominio.

Il portiere dovrà manetenere le distanze sia con loro che con i condòmini a cui potrà recapitare eventuali pacchi direttamente davanti alla porta di casa per evitare eccessivi spostamenti all’interno del vano scala.

Si potrà anche valutare una variazione dell'orario lavorativo del portiere qualora lo stesso lo ritenga opportuno per la sua salute oppure si potrà modificare il programma delle ore lavorative tenendo conto che è prioriario dedicare maggior tempo all'attività di pulizia (se non affidata a ditte esterne) necessaria per mantenere igienizzate le parti comuni.

Sarà cura dell’amministratore concordare con il portiere i nuovi orari e il nuovo programma secondo le necessità del condominio.



PULIZIE CONDOMINIALI


Le pulizie affidate a ditta esterna, dovranno proseguire.

Nel caso in cui il servizio sia cessato per qualsiasi motivo (esempio: mancanza di personale o impedimenti vari) per i motivi di igiene, sarà necessario ricorrere ad un'altra impresa in modo da poter garantire il servizio e implementarlo con la sanificazione di tutti gli ambienti comuni.

La ditta in questo periodo dovrà prestare particolare attenzione alla pulizia delle aree comuni condominiali maggiormente frequentate e, quindi, esposte a maggior contatto, esposte a rischio di contagio. Pertanto l'addetto dovrà provvedere a sanificare con prodotti idonei a base alcolica bottoniere dei campanelli e degli ascensori, la pulsantiera dei citofoni, le pareti degli ascensori, ai corrimani, tutti i vetri e le maniglie e maniglioni delle porte di accesso.

L'addetto dipendente della ditta di pulizie dovrà essere dotato di tutti i dispositivi di sicurezza individuale forniti dal datore di lavoro, che in questo caso non è l’amministratore.



ASCENSORE


L’emergenza sanitaria impone a tutti gli utenti del condominio alcuni accorgimenti necessari al fine di limitare il più possibile le probabilità di contagio.

Tra i vari accorgimenti, uno dei principali riguarda l’utilizzo dell’ascensore, entrando nella cabina uno alla volta e utilizzando i guanti per l'apertura delle porte e per premere i pulsanti della bottoniera.

Ove possibile, è consigliabile l'uso delle scale per raggiungere il proprio appartamento, in tal caso porre particolare attenzione all'uso con i guanti del corrimano.




POCHE E SEMPLICI REGOLE PER UN COMPORTAMENTO CORRETTO


  • salutare e/o dialogare con gli altri utenti del condominio ad una distanza di almeno un metro e mai con contatti fisici

  • aprire le porte di siurezza premendo il maniglione antipanico con la schiena oppure con le mani indossando i guanti

  • aprire le porte con mani indossando sempre i guanti

  • premere i pulsanti della luce, della chiamata dell’ascensore, della bottoniera interna alla cabina, del pulsante di apertura del portone d'ingresso sempre con i guanti

  • premere i pulsanti della pulsantiera esterna del citofono sempre con i guanti

  • stare il più possibile distanti dal microfono del citofono

  • usare l’ascensore entrando in cabina uno alla volta

  • impugnare il corrimano delle scale sempre con i guanti

  • entrati in casa lavarsi subito le mani


Ma la regola più importante da non dimenticare è... #IORESTOACASA